SECONDAMANINA A FORLì insieme al Progetto Policoro

Secondamanina è Sbarcato a Forlì con l’aiuto del Progetto Policoro!

Secondamanina è un negozio per vendere con la formula del conto vendita tutto ciò che i tuoi bambini non usano più, ma che è ancora in perfetto stato, pronto per una seconda vita.

Pochi semplici passi per iniziare a vendere:

  1. Seleziona a casa gli oggetti, verifica che siano in perfetto stato, lavati stirati e recenti.
  2. Fissa un appuntamento per la selezione, se sei un nuovo venditore recati in negozio con un documento di identità valido, ti spiegheremo meglio come funziona e riceverai gratuitamente la tua card personale.
    Valuteremo insieme gli oggetti e decideremo il prezzo di vendita (indicativamente il 50% rispetto al prezzo di vendita dell’articolo nuovo).
  3. Gli articoli verranno subito e gratuitamente etichettati ed esposti per almeno 60 giorni.
  4. Qualora vengano venduti riceverai comunicazione dopo 15 giorni per mail/SMS e potrai passare in negozio per ritirare il tuo rimborso (a seconda della categoria di prodotto a partire dal 50% del prezzo di vendita).
  5. Se concordato, trascorsi i 60 giorni gli articoli invenduti saranno progressivamente scontati. In ogni momento potrai decidere di ritirare gli articoli in vendita.
  6. Eventuali articoli non venduti in un ragionevole intervallo di tempo, se concordato verranno donati ad associazioni ONLUS.

Per richiedere informazioni sulla vendita o fissare un appuntamento visualizzando il seguente sito:

http://www.secondamanina.it/forli

 

Informazioni su Progetto Policoro Forlì

Cos’è il Progetto Policoro? È un progetto organico della Chiesa italiana che tenta di dare una risposta concreta al problema della disoccupazione in Italia. Policoro, città in provincia di Matera, è il luogo dove si svolse il primo incontro il 14 dicembre del 1995, subito dopo il 3° Convegno Ecclesiale Nazionale tenuto a Palermo. Si vuole «affrontare il problema della disoccupazione giovanile, attivando iniziative di formazione a una nuova cultura del lavoro, promuovendo e sostenendo l’imprenditorialità giovanile e costruendo rapporti di reciprocità e sostegno tra le Chiese del Nord e quelle del Sud, potendo contare sulla fattiva collaborazione di aggregazioni laicali che si ispirano all’insegnamento sociale della Chiesa.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...